L’idea di Governo per la Città di Modugno intende porre al centro del suo interesse e alla base di tutta la programmazione degli interventi amministrativi la Tutela della Salute Pubblica e la Promozione della Qualità della Vita dei propri concittadini, intervenendo in particolare su quelli in stato di disagio. Strumenti irrinunciabili saranno Ascolto e Partecipazione attraverso l’istituzione di vere Consulte cittadine prive di bavaglio.

La riedizione del PROFILO DI SALUTE DELLA CITTA’ sarebbe utile a una più matura coscienza collettiva circa le condizioni ambientali nelle quali si sviluppano le principali cause di malattia e di decesso nella nostra Città. Esso deve essere aggiornato anche alla luce dell’emergenza COVID-19, quindi con tutte le misure utili al contenimento del contagio in Città.

Il nostro welfare equivale a mantenere e implementare strumenti e azioni per contrastare e prevenire i fenomeni di impoverimento e di disagio, con l’obiettivo di instaurare percorsi di autonomia dei singoli e delle famiglie in difficoltà mediante l’integrazione delle politiche socio-sanitarie con le politiche della casa e del lavoro.

È indispensabile riconoscere alla Scuola il suo ruolo di osservatorio privilegiato sulle situazione di disagio e disabilità ed è indispensabile intensificare l’integrazione tra scuola, formazione e realtà produttive, per rispondere ai bisogni dei cittadini e del sistema produttivo anche coordinando l’impiego di risorse pubbliche e private per offrire opportunità formative qualificate e congrue col tessuto produttivo locale. Le Politiche Giovanili non possono che prevedere il potenziamento della rete associativa comunale, del Laboratorio urbano e di un rinnovato youth work, per facilitare i processi di partecipazione determinando un circuito virtuoso per la crescita della fiducia nelle istituzioni, viste come luogo dove avvengono le scelte per determinare il futuro della città.

È volontà di questa Amministrazione ottenere uno sviluppo del territorio in armonia con le peculiarità e la storia del nostro Comune. Verranno privilegiati interventi di Riqualificazione Urbana che prevedano il recupero di aree dismesse. Obiettivo dell’Amministrazione è anche il miglioramento dell’impatto sociale ed ambientale degli insediamenti esistenti e di quelli di nuovo impianto, incentivando il ricorso a tecnologie volte al risparmio energetico, all’utilizzo di fonti rinnovabili e alla costruzione attraverso canoni di bioedilizia, attraverso un nuovo regolamento edilizio improntato ai principi di sostenibilità e di CasaClima.

Per mettere in pratica questi obiettivi sarà fondamentale il contributo dei nuovi strumenti urbanistici, come il PUG, e strumenti di pianificazione come il Piano della Mobilità, perché è solo attraverso una pianificazione di lungo respiro e mediante regole chiare e uguali per tutti, che è possibile governare il territorio con un ottica che ponga l’interesse della comunità al di sopra di tutto, secondo ecosostenibilità e nel rispetto della salute pubblica e della qualità di vita di tutti. Per queste ragioni le Politiche di Tutela Ambientale, dovranno “contaminare” tutti gli atti che prevedono un impatto sul territorio, nel senso della sostenibilità. Restano capisaldi la raccolta differenziata porta a porta, l’istituzione dell’Osservatorio Rifiuti Zero e il rilancio della figura degli Ispettori Ambientali.

La politica culturale ha tra le finalità prioritarie la custodia, la trasmissione e la valorizzazione della “memoria collettiva” del territorio e il recupero di una identità di comunità, cioè di quel composito insieme di peculiarità culturali, storiche, artistiche, che costituiscono il carattere e l’identità della nostra città. È nostra intenzione investire il patrimonio di Balsignano, attraverso una Fondazione, del ruolo di volano della programmazione delle attività culturali della Città, da svolgere con particolare attenzione in occasione di eventi particolarmente sentiti dalla cittadinanza, come la Fiera del Crocifisso e la Festa Patronale.

QUALITÀ DELLA VITA

• Redigere un nuovo Profilo di Salute della Città, aggiornato dopo l’Emergenza COVID 19, individuando le eventuali emergenze sanitarie dei cittadini, sulla base dei dati forniti dall’Osservatorio Epidemiologico Regionale, incrociati con i dati relativi allo stato di inquinamento del territorio.
• Piantare un albero per ogni nato.
• Osservatorio “Rifiuti Zero”.
NO ALLA NEWO.
LOTTA AGLI ODORI MOLESTI: censimento di tutte le fonti odorifere.
EDILIZIA SOSTENIBILE: verde ed efficienza energetica.
STRADE PULITE SEMPRE.
• Riattivare gli Ispettori Ambientali.
• Riattivazione centraline.
• Valorizzazione Villa Comunale e Parco San Pio.
5G: precauzione e moratoria
Risanamento ambientale Zona ASI.

LAVORO

Agevolazione fiscale per imprese che creano occupazione e sviluppo locale.
• Sostegno alle vertenze Auchanex OM e Mercatone Uno.
Riduzione Tributo Rifiuti per 5 anni per nuove attività produttive nel centro storico.
• Agevolare il cambio di destinazione d’uso degli opifici artigianali a favore di attività imprenditoriali culturali, d’arte e spettacolo e vendita di prodotti artistici.
Nuovo Piano del Commercio.
Riduzione IMU per conduzione fondi agricoli.
NUOVO SPORTELLO LAVORO: Servizi innovativi di formazione e orientamento

COMMERCIO

• Istituzione Fondo di Solidarietà per COVID19 nel Bilancio 20-22
Nuovo Piano del Commercio.
• Attivazione Distretto Urbano Commercio.
• Attività di Marketing Territoriale (eventi, promozioni, piattaforme digitali) per dare appeal allo shopping modugnese.
Riduzione Tributo Rifiuti per 5 anni per nuove attività produttive nel centro storico.

ARTIGIANATO/INDUSTRIA

Agevolazione fiscale per imprese che creano occupazione e sviluppo locale.
Censimento Insediamenti Produttivi in zona ASI e zona Artigianale.
Tavolo permanente per le politiche del lavoro Regione Puglia, A.S.I., Comune.
• Agevolare il cambio di destinazione d’uso degli opifici artigianali a favore di attività imprenditoriali culturali, d’arte e spettacolo e vendita di prodotti artistici.
Riduzione Tributo Rifiuti per 5 anni per nuove attività produttive nel centro storico.

AGRICOLTURA

MODUGNO CITTÀ DELL’OLIO.
• Valorizzazione delle cultivar e dell’E.V.O. locale.
• Creazione di De.Co.: paniere dei prodotti agroalimentari tipici locali.
• Avvio del Mercato a Km0.
• Agevolazione per la ristrutturazione delle “torrette” e dei muretti a secco.
Riduzione IMU per conduzione fondi agricoli.

URBANISTICA – PUG

• Agevolazioni  per l’Edilizia Sostenibile.
Digitalizzazione procedure per le Concessioni edilizie.
Ampliamento Cimitero in Project financing.

MOBILITÀ URBANA SOSTENIBILE
Piano Urbano Mobilità e delle soste.
• Attivazione PEBA: Piano Eliminazione  Barriere Architettoniche.

CENTRO STORICO
Rimodulazione circolazione e soste veicoli.
Abbattimento Oneri per il recupero immobili e cambio destinazione d’Uso.
Riduzione Tributo Rifiuti per 5 anni per nuove attività produttive nel centro storico.

SERVIZI SOCIALI

Emergenza abitativa: Riqualificazione della spesa.
Adeguamento regolamento comunale al sistema ISEE.

PIANO SOCIALE DI ZONA
• Ridefinizione delle risorse dell’Assistenza Domiciliare Integrata, dei servizi di Cura Domiciliare, dell’Assistenza Specialistica a favore dei bambini diversamente abili.
Reddito di Cittadinanza: definire la mansioni lavorative dei titolari.
Asilo Nido: potenziare il numero di operatori, valorizzare il coordinatore interno, ampliare gli spazi per aumentare il numero delle sezioni anche in P.P.P.

SCUOLA

Dimensionamento scolastico orizzontale tra scuole medie.
Tavolo permanente Comune/Scuole
• Valorizzazione Scuola come Osservatorio Sociale sullo svantaggio, devianza e disabilità.
Sicurezza e messa a norma degli Edifici Scolastici.
Sanificazione degli ambienti scolastici e intervento di Pulizia Straordinaria delle aree esterne delle Scuole.
Tavolo permanente comune scuole e condivisione linee guida PTOF (piano triennale offerta formativa).
Tecnico Informatico per la gestione della didattica a distanza.

GIOVANI

• Potenziamento Laboratorio Urbano in funzione  di youth work.
• Sportello Alternanza Scuola /Lavoro.
Carta Servizi sulla condizione giovanili, lotta alla dispersione scolastica e alle devianze.

SICUREZZA DEI CITTADINI

Osservatorio sulla legalità.
• Istituzione del Vigile di Prossimità.
•  Presidi di Sicurezza nelle Periferie.
•  Rilancio del Corpo di Protezione Civile.

SPORT – CULTURA

• Creazione Cittadella dello Sport in Project financing con Nuove Piscine Comunali, ristrutturazione Campo PalmiottaNuovo Palazzetto dello Sport.
Parco San Pio:  creazione percorso podistico perimetrale all’ interno del parco.
Contrada Sottomuro – Contrada Castello: rendere fruibile un percorso ad anello di 5 km per attività podistica.
• Istituzione Fondazione Balsignano o comunque di uno strumento di partenariato pubblico-privato per la gestione del sito e per la programmazione culturale annuale..
• Costruzione Nuovo Teatro Comunale.
• Creazione di un Archivio Storico stabile.

FIERA DEL CROCIFISSO – FESTE RELIGIOSE

• La Fiera come evento di recupero delle tradizioni e volano dell’Economia Artigianale Locale: uno stand per ogni artigiano modugnese.
• Valorizzazione della Festa Patronale e delle Feste Religiose.

BENESSERE ANIMALE

• Creazione Sguinzagliatoi, in aree a servizio e in PPP.
• Realizzazione del Canile Sanitario Comunale: verifica fattibilità su aree destinate a servizi.
• Sostegno al volontariato animalista per l’assistenza informazione e sensibilizzazione verso gli animali sul territorio.
Incentivi sotto forma di bonus per spese veterinarie e forniture cibo per chi adotta cani dai canili o dalle associazioni riconosciute.
• Istituzione e protocollo tra amministrazione, cittadini e associazioni per il pronto soccorso veterinario (per animali vaganti).

PARTECIPAZIONE

Coinvolgere i cittadini alla vita politica/amministrativa della città con l’istituzione di:
Assemblee dei Cittadini: forum tematici organizzati per rione.
•  “Sindaci dei Rioni”, figure istituzionali dedite all’ascolto e al coinvolgimento dei cittadini.
•  Strutture di aggregazione della comunità, attivare il Laboratorio Urbano anche in periferia.